Sostegno per disabili sensoriali in ambito scolastico

Misure a favore di soggetti con disabilità sensoriale che frequentano asilo nido / scuola dell’infanzia / scuola primaria / scuola secondaria di primo o secondo grado / Centri di Formazione Professionale

Sostegno per disabili sensoriali in ambito scolastico

Obiettivo della misura


Favorire l’inclusione scolastica e sociale degli studenti con disabilità sensoriale, migliorando la capacità di comunicazione e di apprendimento.
Sopperire alle difficoltà nella comunicazione e nella partecipazione alle varie attività che possono incontrare gli studenti nel raggiungimento dei risultati scolastici e formativi a causa di deficit visivi e uditivi.
Completare, integrare e sviluppare il percorso di crescita e autonomia, evitando svantaggi nel processo di apprendimento, nell’inclusione scolastica e nella socializzazione.

 Beneficiari


Possono accedere alla presente misura soggetti con disabilità sensoriale

• che frequentano l’asilo nido/la scuola dell’infanzia/la scuola primaria/la scuola secondaria di primo o secondo grado/i Centri di Formazione Professionale;
• che siano residenti in Lombardia;
• che siano in possesso di certificazione di disabilità sensoriale e di diagnosi funzionale nella quale sia esplicitata la necessità di assistenza per la comunicazione. Più precisamente:
    - persone affette da cecità assoluta (art.2, Legge 138/2001);
    - persone affette da cecità parziale (art.3, Legge 138/2001);
    - persone ipovedenti gravi (art.4, Legge 138/2001);
    - persone ipovedenti medio-grave (art.5, Legge 138/2001);
    - persone affette da sordità congenita o acquisita durante l'età evolutiva e che abbiano compromesso il normale apprendimento del linguaggio parlato, purché la sordità non sia di natura esclusivamente psichica o dipendente da causa di guerra, di lavoro o di servizio (Rif. Legge maggio 1970, n. 381 art.1);
    - persone affette da ipoacusia con perdita uditiva superiore a 60 dB da entrambe le orecchie pur corretta da protesi acustica (Decreto del Ministero della Sanità – 5 febbraio 1992).

Tipologia e caratteristiche della misura


Erogazione di interventi specialistici in ambito scolastico od educativo (asili nido) tramite personale specialistico, fornito da Enti Erogatori risultati idonei scelti dalla famiglia.
Il servizio è realizzato da due figure professionali: l’assistente alla comunicazione e/o il tiflologo/tifloinformatico, con adeguata esperienza e/o formazione che supportano lo studente con disabilità sensoriale nelle diverse attività scolastiche.
L’intervento specialistico è attivo per l’intero anno scolastico/educativo.

Modalità di accesso


Per usufruire dei Servizi per l’inclusione scolastica, i familiari di persone con disabilità sensoriali o il soggetto stesso se maggiorenne, devono presentare la domanda di partecipazione ed allegare la documentazione necessaria esclusivamente sulla piattaforma online di Regione Lombardia ) entro i termini indicati dalle D.D.G.G.R. di riferimento, valide per l’anno scolastico/educativo in corso.
La domanda può essere presentata anche attraverso il Comune di residenza (Ufficio Servizio Sociale).
Ricevuto la e-mail da parte di ATS Insubria di avvenuta validazione della domanda, i genitori scelgono, da un apposito elenco reperibile sul sito di ATS Insubria,l’Ente erogatore qualificato, che provvederà a predisporre il piano individuale di intervento.

Informazioni e contatti


Per maggiori informazioni:

• consultare il sito di ATS Insubria (“Servizi-Fragilità-disabili sensoriali)
• contattare l’ATS ai seguenti recapiti:
    - recapito telefonico: 0332.277728/453
    - indirizzi e-mail: dottig@ats-insubria.it - brumanac@ats-insubria.it

Visualizza la misura in altre lingue:




ATTENZIONE: I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni